Archivio tag: comportamenti ipertensione

Pressione alta e pillola anticoncezionale

Le donne che già soffrono di pressione alta o che per determinate predisposizioni, fisiche o genetiche, sono a rischio ipertensione, devono prestare particolare attenzione se scelgono di assumere la pillola anticoncezionale. Tale pillola può infatti provocare un leggero aumento della pressione arteriosa, sia minima che massima, pertanto se si è già a rischio la conseguenza dell’assunzione di tale farmaco può essere la trasformazione della donna in un soggetto iperteso, con tutte le conseguenze che ne derivano.

L’influenza della pillola sulla pressione arteriosa è data dalla presenza di derivati sintetici degli estrogeni e dei progesteroni, tuttavia fortunatamente anche le persone a rischio possono scegliere di assumere ugualmente la pillola anticoncezionale. Questo perché sul mercato sono state recentemente introdotte pillole anticoncezionali a base di drospirenone che possono essere assunte anche da donne che soffrono di pressione alta.

Dunque, anche le donne ipertese possono scegliere di assumere la pillola anticoncezionale, l’importante è valutare insieme al ginecologo quella più adatta al proprio stato di salute. Pertanto, al momento della prescrizione, occorre far presente l’eventuale presenza in famiglia di soggetti ipertesi e fornire al medico altre informazioni importanti, mettendolo quindi al corrente di eventuali patologie di cui si soffre o di cui si è sofferto in passato, come ipertensione gravidica, malattie renali o obesità.

Decalogo per il soggetto iperteso

La pressione alta non va assolutamente sottovalutata, soprattutto considerando le conseguenze che essa può determinare. Tuttavia, non è detto che il soggetto iperteso debba per forza rassegnarsi a prendere farmaci per tutta la vita al fine di contrastare la pressione alta ed evitare spiacevoli conseguenze. Molto spesso, infatti, basta seguire uno stile di vita corretto, ovvero rispettare una serie di semplici regole che di recente sono state riassunte in un vero e proprio decalogo stilato dagli esperti della Mayo Clinic.

- Perdere peso: la prima regola è dimagrire, visto che nella maggior parte dei casi chi soffre di pressione alta è anche un soggetto in sovrappeso.
- Svolgere attività fisica: pressione alta e sport dovrebbero essere sempre associati, visto che sono stati ampiamente dimostrati i benefici di una regolare e costante attività fisica di tipo aerobico sulla pressione arteriosa.
- Magiare sano: includere nella propria dieta frutta, verdura, cereali e latticini, mentre invece andrebbero eliminati, o comunque ridotti al minimo, alimenti che contengono grassi saturi o carboidrati raffinati.
- Ridurre l’assunzione di sale: questo significa non solo ridurre l’uso del sale in cucina ma eliminare o ridurre drasticamente anche tutti quegli alimenti che ne contengono una buona dose, come i cibi pronti o gli insaccati.
- Ridurre l’alcool: è necessario limitare l’assunzione di alcool, è concesso al massimo un bicchiere di vino al giorno.
- Eliminare il fumo: non solo il fumo attivo ma anche quello passivo.
- Ridurre l’assunzione di caffeina: questo perché, essendo una sostanza eccitante, può favorire il rialzo della pressione arteriosa.
- Ridurre lo stress: le situazioni di stress possono provocare un innalzamento della pressione arteriosa, pertanto vanno evitate o almeno controbilanciate da momenti di pausa e relax.
- Coinvolgere amici e parenti: nell’adozione di uno stile di vita sano e corretto è necessario coinvolgere anche le persone che ci sono accanto, in modo tale che esse possano fornire un valido sostegno.
- Tenere sotto controllo la pressione: i soggetti ipertesi devono dotarsi di un apparecchio con cui possano misurarsi da soli e in qualunque momento la pressione. Consigliato anche tenere un diario in cui annotare settimanalmente i valori della pressione arteriosa.