Sintomi della pressione alta

La pressione alta purtoppo non si manifesta attraverso sintomi che consentono una rapida diagnosi, anzi, nella maggior parte dei casi non si manifesta alcun sintomo. La conseguenza è che gli effetti dannosi dell’ipertensione iniziano a verificarsi nonostante il soggetto non si accorga che qualcosa non va, fino a quando casualmente, a seguito di un controllo di routine, oppure a causa di una delle patologie connesse all’ipertensione, arriva la diagnosi del disturbo.

In alcuni casi, quando i valori della pressione alta sono piuttosto elevati, possono verificarsi alcuni tipici sintomi, come ad esempio mal di testa, sangue dal naso, problemi alla vista e difficoltà respiratorie. Come risulta evidente, si tratta di sintomi che possono essere facilmente confusi con quelli legati ad altre patologie, o riconducibili a leggeri disturbi dell’organismo, tuttavia proprio perché possono essere il sintomo di patologie piuttosto gravi, come ad esempio l’ipertensione, non vanno mai sottovalutati. Se ricorrenti, dunque, è bene rivolgersi al proprio medico.

Inoltre, essendo la pressione alta un disturbo che si verifica soprattutto una volta oltrepassato un certo limite di età, è consigliato un controllo periodico a tutti coloro che hanno superato i quaranta anni, nonchè a tutti coloro che possono essere definiti soggetti a rischio, come ad esempio gli obesi, le donne in gravidanza o coloro che hanno già casi di ipertensione in famiglia. Questo soprattutto al fine di scongiurare il verificarsi di conseguenze importanti, visti i rischi della pressione alta.