Pressione alta e pillola anticoncezionale

Le donne che già soffrono di pressione alta o che per determinate predisposizioni, fisiche o genetiche, sono a rischio ipertensione, devono prestare particolare attenzione se scelgono di assumere la pillola anticoncezionale. Tale pillola può infatti provocare un leggero aumento della pressione arteriosa, sia minima che massima, pertanto se si è già a rischio la conseguenza dell’assunzione di tale farmaco può essere la trasformazione della donna in un soggetto iperteso, con tutte le conseguenze che ne derivano.

L’influenza della pillola sulla pressione arteriosa è data dalla presenza di derivati sintetici degli estrogeni e dei progesteroni, tuttavia fortunatamente anche le persone a rischio possono scegliere di assumere ugualmente la pillola anticoncezionale. Questo perché sul mercato sono state recentemente introdotte pillole anticoncezionali a base di drospirenone che possono essere assunte anche da donne che soffrono di pressione alta.

Dunque, anche le donne ipertese possono scegliere di assumere la pillola anticoncezionale, l’importante è valutare insieme al ginecologo quella più adatta al proprio stato di salute. Pertanto, al momento della prescrizione, occorre far presente l’eventuale presenza in famiglia di soggetti ipertesi e fornire al medico altre informazioni importanti, mettendolo quindi al corrente di eventuali patologie di cui si soffre o di cui si è sofferto in passato, come ipertensione gravidica, malattie renali o obesità.