Come misurare la pressione arteriosa

Misurare periodicamente la pressione arteriosa dovrebbe essere un’abitudine di tutti coloro che fanno parte delle cosiddette categorie a rischio, quindi non solo coloro che già soffrono di pressione alta ma anche le donne in attesa di un figlio, essendo la pressione alta in gravidanza piuttosto periocolosa, gli anziani e coloro che fanno parte di famiglie in cui sono presenti soggetti ipertesi.

Recarsi una o più volte alla settimana presso il proprio medico o una farmacia per la misurazione della pressione potrebbe però essere piuttosto scomodo, soprattutto considerando che la pressione può essere misurata comodamente a casa propria.

misurazione-pressioneIn commercio esistono diversi apparecchi per la misurazione della pressione arteriosa. Quelli introdotti più di recente sono degli strumenti digitali che si applicano solitamente al polso e che vengono attivati tramite un semplice pulsante. Dopo pochi minuti i valori della pressione vengono indicati su un display digitale. Tali apparecchi sono però considerati da molti poco attendibili, pertanto lo strumento per la misurazione della pressione ad oggi considerato più attendibile è preciso continua ad essere lo sfigmomanometro a mercurio. In questo caso la misurazione avviene applicando un manicotto al braccio, sopra la piega del gomito, si posiziona poi la campana del fonendoscopio e si inizia la misurazione gonfiando il manicotto con la pompetta ad esso collegata. Nel frattempo il mercurio sale nella colonnina di vetro quindi, attraverso la piccola valvola presente sulla pompetta, si fa uscire molto lentamente l’aria dal bracciale. Il primo rumore udito attraverso il fonendoscopio corrisponderà alla pressione sistolica, anche detta massima, mentre la completa scomparsa dei rumori corrisponderà alla pressione diastolica, anche detta minima.

La misurazione della pressione, ricordiamo, deve essere effettuata lontano dai pasti, almeno ad un’ora di distanza dall’assunzione di caffeina o dall’aver fumato e in una situazione di riposo, quindi ad esempio non dopo aver fatto attività fisica o svolto faccende domestiche.